Covid-19. Andreoni: la lattoferrina è un farmaco promettente

“La lattoferrina è molto promettente, permette agli infetti da covid-19 di liberarsi del virus molto prima, stiamo allargando la sperimentazione”. È quanto ha affermato Massimo Andreoni, direttore Uoc malattie infettive Tor Vergata.

“La lattoferrina, proteina anti-covid- spiega Andreoni – è un prodotto naturale, che serve a stimolare la nostra immunità. È un prodotto molto presente nei neonati. Abbiamo visto che somministrando la lattoferrina si protegge molto l’immunità delle persone, gli infetti da covid 19 riescono a liberarsi del virus molto prima rispetto a dei soggetti che sono infettati, ma non prendono questo prodotto”.

“È una sostanza che va a chiudere le porte al virus nelle cellule – continua l’infettivologo -. Un’azione che sembra molto promettente. Ovviamente stiamo allargando gli studi, ma certamente è un dato molto interessante. Lo studio ha riguardato finora 100 persone affette da covid, una numerosità ancora modesta, che necessita di ulteriori dati”.

“Siccome questo è un prodotto naturale che si trova con molta facilità, molte persone hanno iniziato ad assumerlo e quindi è un qualcosa che nella pratica si sta già fortificando come dato. Però ovviamente, per serietà, dobbiamo aspettare risultati più ampi per avere ulteriori certezze”, conclude Andreoni.

L’azione antivirale della lattoferrina è stata anche studiata in vitro nel 2011, nei confronti del virus da Sars-Cov, da un team di ricercatori cinesi, che hanno confermato un suo ruolo protettivo, grazie al legame all’eparansolfato che impedisce, quindi, l’entrata del virus.

La lattoferrina è una glicoproteina capace di sottrarre il ferro non legato dai fluidi corporei e dalle aree di flogosi, con capacità due volte superiori rispetto a quella della transferrina, così da evitare il danno prodotto dai radicali tossici dell’ossigeno e diminuire la disponibilità di ioni ferrici per i microorganismi che invadono l’ospite.

È dotata di attività antivirale e antibatterica, è considerata uno tra i più importanti fattori dell’immunità naturale non anticorpale.

CORRELATI