Aifa. Approvato pretomanid, farmaco per la tubercolosi polmonare a estesa farmacoresistenza

L’Agenzia italiana del farmaco ha dato il via libera alla rimborsabilità di pretomanid, farmaco approvato esclusivamente per la tubercolosi polmonare a estesa farmacoresistenza.

La decisione di Aifa segue l’approvazione da parte della Agenzia Europea per i Medicinali dell’uso di pretomanid in associazione a bedaquilina e linezolid, come parte del regime con “BPaL” per il trattamento di adulti con TB polmonare a estesa farmacoresistenza (XDR) o intollerante al trattamento o multifarmacoresistente non reattiva (TI/NR MDR).

BPaL è un regime a 3 farmaci, tutti orali, della durata di 6 mesi che consente di ridurre il peso del trattamento e i problemi di aderenza, considerando in particolare il problema della insorgenza della resistenza antibiotica.

Gli attuali trattamenti per forme di tubercolosi a estesa farmacoresistenza consistono in combinazioni di molti farmaci diversi, che possono venire assunti per 18-20 mesi. I pazienti sono costretti a dover prendere fino a 20 pillole al giorno, con la conseguenza di numerosi effetti collaterali e spesso un considerevole impatto economico.

In Europa, ci sono circa 250 pazienti che soffrono di TB a estesa resistenza, il che rende pretomanid un farmaco orfano, con il potenziale di fornire un valore aggiunto e un migliore rapporto costo-efficacia per i pazienti e i sistemi sanitari, rispetto alla terapia standard.

CORRELATI