Vax day. Speranza: è il giorno che aspettavamo da tempo, ma la strada è ancora lunga

“È il giorno che aspettavamo da tempo. La strada è ancora lunga, ma finalmente abbiamo il vaccino” – ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, subito dopo le prime tre vaccinazioni alla Spallanzani di Roma -. Arriva la luce ma bisogna resistere ancora alcuni mesi. Non e’ finita ancora e serve sempre il rispetto delle regole”.

I primi vaccinati d’Italia sono la direttrice del laboratorio di virologia dell’Istituto nazionale malattie infettive Spallanzani di Roma, Maria Rosaria Capobianchi, l’infermiera Claudia Alivernini e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli.

Sono stati vaccinati la mattina del Vaccine-day, il 27 dicembre, all’Istituto Spallanzani, insieme ad altro personale sanitario dell’Istituto e contestualmente con l’avvio della vaccinazione in tutta Italia e in Europa.

Dal 28 settembre verranno distribuite in Italia circa 470mila dosi ogni settimana del vaccino Pfizer-Biontech. Nella prima fase, la vaccinazione sarà riservata ai professionisti sanitari, al personale sanitario e sociosanitario di ospedali e servizi territoriali e agli ospiti e al personale dei presidi residenziali per anziani. Tali categorie saranno contattate con chiamata diretta.

CORRELATI