Ministero della salute. Richiamati dal commercio 5 lotti dell’integratore alimentare Emacrit Bustine

Il ministero della Salute ha richiamato dal commercio 5 lotti dell’integratore alimentare Emacrit Bustine commercializzato da Pharma Line srl. Il richiamo è dovuto alla “presenza accertata di ossido di etilene oltre i limiti consentiti dalla normativa vigente per l’utilizzo negli integratori alimentari. Di seguito i prodotti interessati dal ritiro diffuso dal dicastero:

– Emacrit, integratore alimentare in confezione da 30 bustine da 5976 mg, con il numero di lotto SG20003 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 28/02/2022.

– Emacrit, integratore alimentare in confezione da 30 bustine da 5976 mg, con il numero di lotto SG20004 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 28/02/2022.

– Emacrit, integratore alimentare in confezione da 30 bustine da 6480 mg, con il numero di lotto SG20005 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 30/06/2023.

– Emacrit, integratore alimentare in confezione da 30 bustine da 6516 mg, con il numero di lotto SG20006 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 30/06/2023.

– Emacrit, integratore alimentare in confezione da 30 bustine da 6552 mg, con il numero di lotto SG20007 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 30/06/2023.

Il prodotto in questione è un integratore alimentare a base di Ferro Saccarato, Acido Folico e Vitamine C, B6 e B12, utile in caso di carenza di ferro causata da insufficiente apporto tramite la dieta, aumentato fabbisogno o ridotto assorbimento.

Il ferro, insieme con l’acido folico e le vitamine B6 e B12, favorisce la normale formazione dei globuli rossi.

CORRELATI