Covid-19. Simit: il remdesivir è un antivirale altamente efficace e se usato precocemente.

“Il remdesivir è un antivirale altamente efficace contro l’infezione da Sars-CoV-2” in alcuni pazienti e se usato precocemente”. È quanto hanno affermato diversi esperti durante diversi esperti durante un simposio organizzato all’interno del congresso della Società Italiana di Malattie Infettive (Simit).

Secondo quanto emerso nel simposio, diverse linee guida, negli Usa come in Gran Bretagna, prevedono l’uso del remdesivir, mentre l’Ema sta revisionando le proprie. Pochi mesi fa l’Oms ha di fatto rimesso in discussione la terapia dopo i risultati dello studio Solidarity, che confrontava diversi farmaci destinati ad altre patologie ed utilizzati contro il Covid.

“Il trial Solidarity – ha spiegato Andrea Gori del Policlinico di Milano – è molto interessante, dà informazioni rilevanti, che rispondono a determinati quesiti, ma non a tutti. Il trial per come è stato disegnato non permette di eseguire analisi sui sotto gruppi di studio al fine di evidenziare gruppi particolari che possano trarre giovamento dalla somministrazione di remdesivir”.

Se si parla in generale, i risultati di Solidarity e dello studio Actt-1 del NIH, lo studio che ha confermato l’efficacia di remdesivir nelle fasi precoci di malattia e che ha portato all’approvazione del farmaco da parte delle autorità regolatorie americane ed europee, non sono incompatibili, entrambi hanno dimostrato come l’utilizzo di remdesivir nelle fasi più avanzate di malattia non sia associato ad una efficacia clinica”, ha continuato l’esperto.

“Tuttavia, proprio per le sue caratteristiche nel disegno dello studio, Actt-1 ha permesso di valutare come alcuni sottogruppi di pazienti, in particolare modo quelli a cui la terapia era stata somministrata precocemente, abbiano tratto giovamento da un trattamento precoce basato su remdesivir”, ha concluso Gori.

Il remdesivir è una molecola idrosolubile che ha scarsa diffusione nei polmoni, per cui la finestra terapeutica di efficacia appare essere la fase prima che appaia il danno polmonare.

CORRELATI