Social Card e Carta RdC: chiarimenti di Federfarma

In seguito alle richieste di chiarimento pervenute da alcune organizzazioni territoriali, Federfarma, in una circolare, spiega che la Carta elettronica di pagamento prepagata assegnata agli aventi diritto al Reddito di Cittadinanza (Carta RdC) è utilizzabile per il pagamento degli acquisti effettuati in farmacia.

Il Decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4 convertito nella legge 28 marzo 2019, n. 26, recante “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”, all’articolo 5, comma 7, stabilisce che la Carta RdC può essere utilizzata, tra l’altro, per “il soddisfacimento delle esigenze previste per la Carta Acquisti”, tra le quali rientra l’acquisto di farmaci e altri prodotti sanitari in farmacia.

Inoltre, Federfarma ribadisce che le condizioni di favore (sconto del 5%, non applicabile ai farmaci) praticate dalle farmacie per gli acquisti effettuati con la Carta acquisti (Social Card), sulla base di un’apposita convenzione stipulata da Federfarma con i Ministeri dell’economia e del lavoro, non si applicano ai titolari del Reddito di Cittadinanza, in quanto la suddetta convenzione riguarda al momento unicamente la Social Card.

CORRELATI