video

Prenotazione vaccini in farmacia: “Serve alle categorie fragili, non è una scorciatoia”

in questo video


Attivato il 1° aprile il servizio di prenotazione in farmacia della vaccinazione contro il Covid è stato “preso d’assalto” dalla cittadinanza. Federfarma Verona precisa che le regole vanno rispettate e l’intervento delle farmacie è rivolto principalmente alle categorie fragili che non riescono ad accedere autonomamente alla piattaforma digitale.

CORRELATI