Fascicolo sanitario elettronico. Il MEF pubblica l’informativa semplificata sull’accesso ai dati

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato sul sito istituzionale l’informativa semplificata per gli assistiti del Servizio Sanitario Nazionale in merito all’accesso ai dati contenuti nel Fascicolo Sanitario Elettronico. Aprendo il proprio Fascicolo, secondo le indicazioni fornite dalla regione di appartenenza, è possibile per ciascun assistito consultare i dati presenti nelle ricette elettroniche “dematerializzate” relative a farmaci e prestazioni specialistiche. È anche possibile rinvenire le informazioni sull’eventuale esenzione per reddito (Legge di Bilancio 2017). Inoltre, il MEF ribadisce che tali informazioni risultano accessibili tramite il FSE solo se sia stato rilasciato dall’assistito il consenso alla consultazione/alimentazione del proprio FSE. L’assistito ha la facoltà di esercitare il cosiddetto ‘diritto di oscuramento’, ovvero chiedere che le stesse non siano consultabili dai soggetti autorizzati all’accesso del FSE (medici e personale sanitario). Le informazioni, sono aggiornate a partire dal 1° settembre 2017. Il fascicolo sanitario elettronico è uno strumento che raccoglie in maniera digitale tutti i referti, i verbali di pronto soccorso, i dossier farmaceutici, le lettere di dimissioni, il consenso o il diniego alla donazione di organi e tessuti, le vaccinazioni e tutti gli altri elementi utili a descrivere la storia clinica di ogni singolo paziente. Il FSE consente non solo al paziente di poter disporre facilmente di tutte le notizie sul suo stato di salute ma permette anche al medico di acquisire in modo più sicuro e veloce i dati necessari per completare la diagnosi soprattutto in caso di pazienti con un quadro clinico complesso.

CORRELATI