Farmaci Biologici, Racca: il coivolgimento delle farmacie territoriali è indispensabile

in questo video

I farmaci biologici negli anni hanno consentito a milioni di pazienti di beneficiare di terapie per molte patologie, spesso gravi e di complessa gestione.
Recentemente, la perdita della copertura brevettuale di molti di tali farmaci biologici ha permesso l’introduzione nel mercato dei relativi biosimilari, riconfigurando uno scenario sia dal punto di vista clinico che della sostenibilità del SSN.
Di tutti questi temi si è parlato oggi nel corso del convegno organizzato da Motore Sanità, Farmaci Biologici Update, dalla buona pratica clinica agli aspetti organizzativi ed economici.
All’incontro era presente anche il presidente di Federfarma Lombardia Annarosa Racca “I farmaci biologici sono già oggi una importante classe di medicinali e lo saranno sempre più in futuro” –dichiara Racca- “per questo sarà indispensabile un coinvolgimento delle farmacie nella dispensazione ai pazienti. Le farmacie sono attrezzate per distribuire ogni tipo di medicinale, sono disponibili ad aderire a progetti innovativi e i farmacisti, con il loro costante aggiornamento, sono la figura professionale di riferimento sul farmaco per i cittadini.”

CORRELATI