Per contrastare il fenomeno delle rapine ai danni delle farmacie, dopo Roma, parte anche a Palermo il sistema di videosorveglianza attiva che alle forze dell'ordine di interagire in diretta e di coordinare gli interventi tempestivamente salvaguardando l'incolumità dei presenti. Il Prefetto di Palermo, Antonella De Miro, e il Presidente di Federfarma Palermo, Roberto Tobia, hanno firmato un protocollo di collaborazione, nell'ambito dell'accordo quadro sottoscritto a livello nazionale dal ministero dell'Interno e da Federfarma, per l'installazione nelle farmacie dei nuovi impianti di videosorveglianza antirapina.

©Redazione 

Letto 60 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

  • Federfarma. Rete di protezione per fronteggiare la legge sulla Concorrenza



    Durante il convegno "I più e i meno della legge 124/2017 (ex disegno di legge sulla Concorrenza) e come continuare a vivere in un sistema farmacia in continuo cambiamento" organizzato lunedì scorso a Pisa da Laboratorio Farmacia e Studio Franco Falorni, il tesoriere nazionale di Federfarma, Roberto Tobia, ha fatto il punto sulla strategia con cui il sindacato titolari si sta muovendo.

    ©Redazione

  • La farmacia greca ha grosse difficoltà ma ha risposto con la cooperazione

    La Grecia guarda con interesse e curiosità l'evoluzione nel sistema delle farmacie italiane e, nonostante questo spaventi molto la categoria, il Paese ellenico ha una forte ammirazione nei confronti dei cambiamenti in atto, soprattutto quelli relativi all'ingresso del capitale. La sostenibilità economica delle farmacie è stata messa a dura prova dalla liberalizzazione del 2015. Ne abbiamo parlato con il presidente di Federfarma Palermo, Roberto Tobia, delegato rappresentante internazionale di Federfarma.

    ©Redazione 

  • Federfarma Palermo – Utifarma. Al via progetto Pharmap: farmaci a domicilio con un clic

    Le farmacie palermitane si digitalizzano e diventano 2.0. Ai clienti basteranno due click, usando un'app gratuita, per caricare la ricetta elettronica online su pc, tablet o smartphone oppure per richiedere il ritiro della ricetta cartacea presso lo studio medico, poi per indicare la farmacia di cui si vogliono servire e, infine, vedersi recapitare a casa o in qualunque altro posto i farmaci entro 45 minuti.

    ©Redazione 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis