La sentenza del tribunale di Catanzaro, relativa alla vendita di farmaci di fascia A in una parafarmacia, sta facendo discutere molto i farmacisti italiani. Sarebbe opportuno un intervento legislativo per debellare il malcostume diffuso soprattutto fra coloro che risultano titolari di farmacie e parafarmacia. Per Massimo Fresta, docente di Socioeconomia e Legislazione Farmaceutica all'Università di Catanzaro, non ci sono dubbi, la farmacia è l'unico luogo autorizzato alla dispensazione di questi farmaci.

©Redazione 

Letto 447 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

  • Tribunale assolve farmacista di Catanzaro: il titolo è più importante del luogo

    Il tribunale di Catanzaro ha assolto una farmacista di Badolato, titolare di una parafarmacia, dall'accusa di esercizio abusivo della professione, per aver venduto nella sua parafarmacia, medicinali soggetti a prescrizione medica. Per il tribunale di Catanzaro "Il fatto non sussiste", poiché non ha rilevanza il luogo in cui viene dispensato il farmaco ma la qualifica professionale. Per il presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Catanzaro è una sentenza irrazionale.

    ©Redazione 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis