Pin It

contraccezione ormonaleSi chiama Dmau, diminutivo di dimetandrolone undecanoato, e potrebbe ritrovarsi in pole position sulla lunga pista verso uno dei traguardi più inseguiti dalla scienza: il "pillolo", un contraccettivo maschile per lui da assumere per bocca una sola volta al giorno, sicuro ed efficace nell'evitare gravidanze indesiderate. Secondo quanto emerge da uno studio su 83 uomini, condotto negli Usa e presentato a Chicago dove è in corso Endo 2018, 100esimo meeting annuale dell'Endocrine Society, il farmaco sperimentale sembra funzionare. Il farmaco è un'associazione di androgeni e progestinici e si assume una volta al giorno in corrispondenza di un pasto.

Dmau ha prodotto una marcata soppressione dei livelli di testosterone e di due ormoni necessari alla produzione di sperma

Secondo gli autori, i risultati dello studio appena presentato, dimostrano che finalmente questa è la strada giusta per la realizzazione di un contraccettivo maschile in formato 'pillolo' da assumere una volta al giorno. L'alternativa è rappresentata dalla somministrazione di formulazioni long-acting per via intramuscolare o gel topici. Alla dose massima testata, pari a 400 milligrammi, assunto per 28 giorni una volta al dì insieme al cibo, Dmau ha prodotto "una marcata soppressione" dei livelli di testosterone e di due ormoni necessari alla produzione di sperma. Il nuovo 'pillolo' può essere somministrato una sola volta al giorno perché l'undecanoato, un acido grasso a catena lunga ne rallenta la clearance. A qualunque dosaggio assunto, il Dmau ha prodotto un lieve aumento di peso e una modesta riduzione de colesterolo HDL. Inoltre, non è stata invece riscontrata alcuna alterazione, nell'arco dei 28 giorni di durata dello studio, nei parametri di funzionalità epatica e renale. Il farmaco è stato sviluppato dai National Institutes of Health americani, e in particolare dall'Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development che ha finanziato il trial.

@Redazione 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


unisalento         avis