Pin It

farmacia dei servizi newIl network della farmacia dei Servizi di Federfarma chiude il 2017 con numeri sempre più in crescita e consolida il suo ruolo nella prevenzione delle patologie cardiovascolari: sono 3.272 le farmacie aderenti, in crescita del 6% rispetto al 30 settembre 2017. Grazie all'utilizzo di un'unica piattaforma di Telemedicina è possibile avere: uniformità di raccolta dei dati sanitari, uniformità di dotazione di apparecchiature elettromedicali di tipo ospedaliero da parte di ogni Farmacia, uniformità di erogazione delle prestazioni professionali specialistiche di teleconsulto/telerefertazione un unico database condiviso. "Il consuntivo delle attività del quarto trimestre 2017 - sottolinea Federfarma - chiude con un totale di 24.279 prestazioni di secondo livello erogate, segnando un incremento del 47% rispetto allo stesso periodo del 2016". "Grazie all'aumento del numero di prestazioni e all'omogeneità di strumenti - sottolinea Federfarma - e metodologie nella raccolta dei risultati, è possibile avere dati aggregati sempre più significativi".

Nel quarto trimestre 2017 sono stati effettuati 17.229 elettrocardiogrammi 3.516 monitoraggi holter e 3.534 monitoraggi della pressione arteriosa

Inoltre, il documento evidenzia che nel quarto trimestre 2017 sono stati effettuati 17.229 elettrocardiogrammi (+47% rispetto al quarto trimestre 2016), 3.516 monitoraggi holter (+47% rispetto al quarto trimestre 2016) e 3.534 monitoraggi della pressione arteriosa nelle 24h (+55% rispetto al quarto trimestre 2016). Gli elettrocardiogrammi sono stati eseguiti per controlli in prevenzione primaria in soggetti a rischio (diabetici, ipertesi, dislipidemici), controlli in prevenzione secondaria dopo eventi patologici, controlli di routine/screening per soggetti sani, per pratica sportiva etc. Dei 17.229 elettrocardiogrammi realizzati, 9.680 sono stati per donne (età media circa 34 anni) e 7.549 per uomini (età media circa 29 anni) riscontrando anomalie o alterazioni della traccia al 7,8% dell'utenza.

Dei 3.516 monitoraggi realizzati, 1.913 sono stati per donne (età media circa 63 anni) e 1.603 per uomini (età media circa 61 anni). Complessivamente, nel 2017, 2.093 utenti (il 17,87% dell'utenza) sono stati invitati a contattare subito il medico curante per aritmie maggiori come fibrillazione atriale, aritmie ventricolari minacciose, blocchi atrio-ventricolari avanzati. In particolare, in 390 casi (3,3% dell'utenza) le anomalie sono state giudicate serie, con conseguente segnalazione di necessità di recarsi in Pronto Soccorso o urgentemente dal proprio specialista. Dei 3.534 monitoraggi realizzati, 1.905 sono stati per donne (età media circa 61 anni) e 1.629 per uomini (età media circa 57 anni). 

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis