Pin It

farmaci EmaA seguito delle molteplici segnalazioni pervenute relativamente all'esaurimento delle copie cartacee della Farmacopea Ufficiale - XII edizione, la Federazione degli Ordini dei farmacisti ha inviato una nota al Ministro della salute, "con la richiesta di assumere le iniziative necessarie, al fine di risolvere la problematica in questione". La dodicesima edizione della FU, tutt'oggi in vigore, è stata approvata il 3 dicembre 2008 ed è entrata in vigore il 31 marzo 2009. Essa è articolata in otto tabelle, che raccolgono prescrizioni, con valore legale, caratteristiche e metodi di analisi e controllo di farmaci e formule. Sono presenti elenchi dei pesi atomici, delle sostanze medicinali obbligatorie (comprese quelle velenose da conservare in luogo curo), degli apparecchi e strumenti obbligatori e dei prodotti da vendere, solo dietro prescrizione medica. È inclusa inoltre una nomenclatura completa dei composti farmaceutici, con relative modalità di conservazione e di etichettatura.

"È impossibile per i farmacisti vincitori di concorso, che stanno avviando la propria attività, dotarsi di una copia cartacea della Farmacopea Ufficiale"

Il farmacista è obbligato ad averne una copia in farmacia. Nella nota della Fofi si legge:" è obbligatorio per il farmacista detenere una copia della FU in farmacia, perciò chi – come ad esempio i farmacisti vincitori di concorso che stanno aprendo le loro farmacie – si trova nella condizione di doverne acquisire una copia non sa davvero come provvedere. In considerazione del fatto che, come comunicato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, non è possibile conoscere i tempi per la relativa ristampa, la scrivente ha proposto al Ministero di attivarsi affinché venga realizzata una copia informatica della Farmacopea stessa, da mettere a disposizione delle farmacie, in linea con il processo in atto di digitalizzazione dell'attività della pubblica amministrazione e di riduzione dell'utilizzo dei supporti cartacei. Sarà pertanto cura della scrivente comunicare ogni utile aggiornamento che perverrà al riguardo da parte del Ministero stesso". Inoltre, la Fofi chiede agli Ordini di "fornire la massima diffusione alla presente circolare, anche presso gli organi di vigilanza, affinché sia tenuta in considerazione l'impossibilità, in particolare per le nuove farmacie che stanno avviando la propria attività, di dotarsi di una copia cartacea della Farmacopea Ufficiale" .Infine, la Federazione ha rinnovato al ministero la richiesta di "procedere con urgenza alla revisione della Farmacopea, anche al fine di rivedere le disposizione non più attuali".

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis