Pin It

lorenzin titubanteIl ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in risposta a un'interrogazione sulle iniziative da attuare contro possibili speculazioni sui prezzi dei medicinali dopo il caso dell'azienda Aspen, ha annunciato la stipula di un accordo di collaborazione tra l'Agenzia italiana del farmaco e l'Autorità Garante della concorrenza. Il protocollo stabilisce le regole per evitare pratiche commerciali scorrette da parte di aziende farmaceutiche a danno del Servizio sanitario nazionale e dei malati e speculazioni sui prezzi dei farmaci.

"Proprio alla luce di questo caso – ha dichiarato il ministro – ho dato indicazione ai vertici Aifa per la stipula di un accordo inter-istituzionale che formalizzi e consolidi la proficua collaborazione fra i due enti nel settore farmaceutico. Tale collaborazione consentirà di rendere ancora più incisivo l'intervento pubblico nella determinazione del prezzo dei farmaci". Non solo. La legge di Stabilità, oltre a stanziare fondi dedicati per i farmaci innovativi oncologici, "prevede una più efficace attribuzione del requisito di innovatività dei medicinali, anche oncologici, con nuove procedure per accertare cosa è innovativo, quanto dura l'innovatività e come va gestita in un settore così delicato" ha concluso Lorenzin. L'Autorità Garante italiana, il mese scorso, ha multato per oltre cinque milioni di euro la multinazionale Aspen Pharma per aver rincarato del 1.500% farmaci oncologici destinati a vecchi e bambini, violando l'art. 102, lettera a) del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea.

©Redazione

 

 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis