Pin It

teremotoI presidenti di Federfarma Marche, Pasquale D'Avella e di Federfarma Macerata, Ida Maria Kaczmarek, nei giorni scorsi hanno chiesto alla Regione Marche l'erogazione gratuita dei medicinali di fascia A e C per i residenti nelle zone colpite dal terremoto. L'Ente regionale, considerata la gravità della situazione, ha disposto l'esenzione dei ticket sui farmaci e prestazioni specialistiche ambulatoriali per i residenti dei comuni colpiti dal sisma.

Il provvedimento ricalca quello emanato in occasione del Terremoto del 24 agosto scorso. Il dirigente del servizio Sanità, Lucia Di Furia, ha inviato una circolare ai direttori di Asur, Inrca e Aziende ospedaliere per assicurare un'uniforme applicazione delle disposizioni. È stata disposta l'esenzione della compartecipazione previste per le prestazioni specialistiche ambulatoriali, erogate da strutture sanitarie regionali pubbliche e private accreditate e con rapporto convenzionale con il Servizio sanitario regionale. Inoltre, sarà esente anche la quota dovuta sui farmaci equivalenti, con prezzo superiore a quello di riferimento di fascia A, cioè non si pagherà la differenza di prezzo tra il farmaco prescritto e quello di riferimento. Per quanto riguarda i farmaci a distribuzione diretta, da parte di strutture pubbliche, verrà garantita la fornitura anche in assenza del piano terapeutico, che potrà essere presentato in tempi differiti. Gratuita sarà anche l'erogazione di farmaci di fascia C, sia con obbligo di ricetta che da banco, sia quello senza obbligo di prescrizione. L'esenzione riguarderà, infine, anche i prodotti di assistenza integrativa regionale (Air) e gli alimenti per i celiaci. Il codice di esenzione, da indicare nelle prescrizioni farmaceutiche e di specialistica ambulatoriale, cioè sulle ricette, è il T16. 

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis