Pin It

pharmaitNei giorni 26 e 27 ottobre si è svolta PHARMAiT, al suo terzo appuntamento, in contemporanea a MediT giunta alla 6 edizione. Durante le due giornate sono state registrate oltre 2.200 presenze complessive tra operatori professionali, espositori, relatori e giornalisti. Un dato che conferma la solidità del trend di crescita delle due Manifestazioni. Hanno partecipato oltre 80 aziende espositrici e sponsor, 20 startup e 4 fablab del Nord Est, su una superficie espositiva di 3500 metri quadrati.

Oltre 90 gli appuntamenti formativi e informativi, tra convegni, laboratori, speed speach, che hanno coinvolto operatori del settore con speakers al più alto livello tecnico. I visitatori sono stati guidati a scoprire i 4 grandi temi sui quali si sono articolate le Manifestazioni: "Sanità Km Zero", "Farmacia del Futuro", "e-Health" e "Cardiologia". Organizzate da Fiera di Vicenza, in collaborazione con Arsenàl.IT – Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanità Digitale e con il patrocinio della Regione del Veneto, MEDiT e PHARMAiT hanno visto come ospite di eccezione il Governatore del Veneto, Luca Zaia che, assieme al Presidente di Fiera di Vicenza, Matteo Marzotto, ha inaugurato ufficialmente le Manifestazioni. Zaia ha aperto il convegno sulla riorganizzazione dei sistemi regionali della sanità, uno dei più partecipati di questa edizione 2016, chiuso dal Direttore dell'Area Sanità e Sociale del Veneto, Domenico Mantoan. Proprio in funzione del disegno riorganizzativo del Sistema Sanitario Nazionale, grazie alle nuove tecnologie dei sistemi informatici promossi durante la Manifestazione, MEDiT diventa piattaforma punto di riferimento per gli espositori e gli operatori. Matteo Marzotto, Presidente di Fiera di Vicenza, ha dichiarato: "MEDiT e PHARMAiT hanno saputo confermarsi piattaforme nazionali di innovazione, approfondimento e condivisione di best practice & technology per i comparti della medicina e della farmacia, anche grazie al patrocinio della Regione del Veneto e della proficua collaborazione di Arsenàl.IT". Molti i temi trattati durante le due giornate di PHARMAiT. Aspetti istituzionali e professionali, aspetti socio-economici, cultura della salute e qualità della comunicazione legati alla farmacia dei servizi come front office del Sistema Sanitario Nazionale; l'aderenza e l'appropriatezza terapeutica; la contraffazione e il commercio illegale dei farmaci. Ma anche, in collaborazione con la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, il convegno per fare il punto sulla situazione di grande attualità del concorso straordinario. Grazie al contributo di Federfarma sono stati portati all'attenzione dei visitatori i progetti sperimentali per la promozione della salute del cittadino e di promozione dell'aderenza terapeutica in pneumologia, oltre a quello sulla gestione personalizzata del paziente diabetico in farmacia. "Non posso che essere soddisfatto per l'interesse dimostrato dai farmacisti nei confronti dei convegni e delle attività svolte nelle due giornate vicentine - ha dichiarato Alberto Fontanesi, presidente di Federfarma Veneto- . Si è parlato di e-commerce, di concorso delle farmacie in Veneto assieme all'Ordine dei Farmacisti e ad un team di commercialisti che hanno chiarito gli aspetti più tecnici e burocratici legati all'assegnazione. Ma il momento più interessante , a mio avviso – conclude Fontanesi - è stato il convegno con diabetologi, dal quale è emersa l'esigenza da parte di medici, di sottoscrivere un accordo per una necessaria collaborazione con le farmacie venete, affinché consulenza e prevenzione si avvalgano della collaborazione e della professionalità dei farmacisti". 

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis