Pin It

unione europeaLa Commissione europea ha autorizzato l'immissione in commercio dell'irinotecan cloridrato triidrato in una formulazione liposomiale pegilata, noto anche come nal-Iri o Mm-398, in combinazione con 5-fluorouracile (5-Fu) e leucovorina (Lv), per il trattamento dell'adenocarcinoma metastatico del pancreas, in pazienti adulti che abbiano precedentemente ricevuto un trattamento contenente gemcitabina.

Si tratta del primo e unico trattamento approvato per i pazienti affetti da questa grave forma di tumore ed è stato designato dello status di farmaco orfano dal Comitato per i medicinali orfani dell'Agenzia europea dei medicinali lo scorso settembre. Con questa approvazione, Shire, l'azienda farmaceutica produttrice del farmaco, è autorizzata alla commercializzazione dell'irinotecan liposomiale pegilato nei 28 Stati membri dell'Unione europea, nonché in Islanda, Liechtenstein e Norvegia. Lo stesso medicinale è stato approvato negli Stati Uniti dalla Food and Drug Administration nel mese di ottobre del 2015. Il tumore al pancreas è la quarta causa di morte per cancro in Europa e le opzioni di trattamento disponibili sono limitate. La terapia a base di gemcitabina è comunemente usata come trattamento di prima linea per i pazienti con malattia metastatica o malattia localmente avanzata non trattabili mediante chirurgia.

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis