Pin It

farmaci phtUno studio condotto da due ricercatrici dell'università di Nottingham ha rilevato una percentuale maggiore del rischio di infarto nei soggetti che assumono farmaci contenenti come principio attivo ibuprofene e diclofenac. Gli studiosi hanno messo sotto accusa tutte le famiglie di medicinali a base di ibuprofene, il principio attivo dalle proprietà analgesiche, antinfiammatorie e antipiretiche, e le famiglie di farmaci che contengono il diclofenac, altro farmaco antinfiammatorio non steroideo.

Le scienziate hanno osservato 9.218 pazienti che avevano già avuto un primo episodio di infarto, prendendo in considerazione altri fattori di rischio quali età, malattie cardiovascolari diagnosticate, fumo. Dall'osservazione metodica di questi soggetti è risultato che le probabilità di contrarre un nuovo infarto aumentava drasticamente in quei soggetti che nei mesi precedenti avevano assunto medicine delle due famiglie sopracitate: superati i 65 anni il rischio di avere un infarto per i soggetti che assumono abitualmente ibuprofene aumenta del 24%, mentre per quelli che assumono diclofenac addirittura del 52%.

Anche il Comitato di Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza dell'Agenzia Europea dei Medicinali, a seguito di una revisione dei dati di studi di letteratura e studi clinici su ibuprofene, ha concluso che l'assunzione ad alte dosi (superiori a 2400 mg al giorno) determina una maggiore incidenza di infarto del miocardio e ictus, mentre non si osserva alcun aumento del rischio cardiovascolare a dosi fino a 1.200 mg al giorno.

Altro aggiornamento importante riguarda l'interazione ibuprofene e aspirina a basse dosi, utilizzata per ridurre il rischio di attacchi cardiaci. Studi di laboratorio hanno evidenziato che l'ibuprofene interferisce con l'azione antiaggregante dell'aspirina, quindi nel caso in cui si assuma già aspirina va valutata attentamente la dose di ibuprofene da somministrare.

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis