Pin It

Marco Bacchini 3Sono disponibili nelle 236 farmacie di Verona e provincia i vaccini contro l'influenza stagionale per la stagione 2016/2017. Rispetto all'anno scorso l'ondata influenzale sarà, secondo le previsioni dell'Istituto Superiore di Sanità, maggiormente aggressiva generando un contagio ancora più massiccio del solito ed è per questo motivo che viene consigliata la vaccinazione anche alle fasce cosiddette meno a rischio.

«Prevedendo un virus più aggressivo e con nuove varianti è logico che sia ancora più caldamente consigliata la vaccinazione prima di tutto alle fasce a maggior rischio, ovvero anziani e malati - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona –, ma anche alle persone che hanno generalmente un sistema immunitario più forte, cioè la popolazione adulta e sana, con particolare attenzione agli over 50. Proprio quando si rischiano le pandemie è fondamentale che la maggior parte della comunità sia protetta per interrompere, o comunque diminuire, il velocissimo circolo del contagio. La preoccupazione non deve, quindi, limitarsi a se stessi, ma a chi ci sta vicino. Non infettare le persone anziane, ad esempio, è determinate perché la protezione generata dalla vaccinazione nei soggetti con più di 65 anni è statisticamente del 30/50%. Il nostro consiglio è di vaccinarsi quanto prima perché ad oggi non si può sapere con esattezza quando si verificherà il picco dell'influenza che è determinato anche dalle condizioni meteorologiche e si deve considerare, inoltre, che la protezione indotta dal vaccino comincia circa due settimane dopo la sua somministrazione. Ricordo che per potere acquisire il vaccino in farmacia – conclude Bacchini - è necessario recarsi prima dal proprio medico di medicina generale per la necessaria prescrizione».

I vaccini trivalenti per la stagione influenzale 2016-2017 sono costituiti dall'antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1)pdm09, dall'antigene analogo al ceppo A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2) e dall'antigene antigene analogo al ceppo B/Brisbane/60/2008 (lineaggio B/Victoria/2/87). Nel vaccino tetravalente, ai tre precedenti si aggiunge l'antigene analogo al ceppo B/Phuket/3073/2013 (lineaggio B/Yamagata/16/88). È quanto si legge nella determina con cui l'Aifa ha rilasciato il consueto aggiornamento sulla composizione dei vaccini per la stagione influenzale entrante. Il provvedimento, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 3 ottobre consente anche l'utilizzo di virus «modificati in alcune sequenze genomiche (virus riassortanti), come indicato nella raccomandazione EMA/CHMP/BWP/165983/2016». La determina, inoltre, ricorda che i lotti di tutti i vaccini influenzali prodotti con la composizione autorizzata un anno fa e recanti in etichetta l'indicazione della stagione 2015-2016 «sono ritirati dal commercio e, comunque, non sono più vendibili al pubblico né utilizzabili».

 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis