Pin It

pillola epatite CL'Agenzia italiana del farmaco ha pubblicato sul suo portale una nota in cui comunica la prosecuzione della negoziazione con Gilead Sciences sui trattamenti anti-epatite C sofosbuvir e ledipasvir.

"L'Aifa rende noto - spiega il documento - che, nella riunione del Comitato Prezzi e Rimborso del 19 luglio scorso, è proseguita la negoziazione con la Gilead Sciences per le specialità medicinali per la cura dell'Epatite C (Sofosbuvir e Ledipasvir). L'Aifa informa che permane la distanza tra il costo proposto dalla Gilead Sciences e quello ritenuto più conveniente per il Servizio sanitario nazionale. Viene ribadito pertanto che, nelle more della definizione del nuovo accordo negoziale, restano valide le precedenti condizioni, compreso il raggiungimento dei 50.000 trattamenti previsti, ai sensi del punto 7 della Deliberazione Cipe 1° febbraio 2001, n. 3". È opportuno rammentare che il contratto stipulato dall'Agenzia regolatoria con la Gilead è scaduto il 18 giugno scorso. Inoltre, secondo l'ultimo aggiornamento dei Registri di Monitoraggio AIFA, datato 18 luglio, i pazienti trattati con i nuovi farmaci per la cura dell'epatite C sono oltre 51 mila. 

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis