Pin It

farmaco EmaL'Agenzia europea per i medicinali ha reso noto di aver pubblicato il rapporto annuale 2015. Il report si concentra sui compiti fondamentali dell'Agenzia, che includono la valutazione dei medicinali, il sostegno alla ricerca e sviluppo di nuovi e innovativi trattamenti e il monitoraggio dei benefici e dei rischi dei medicinali nella vita reale.

Nel 2015, l'Ema ha raccomandato l'autorizzazione all'immissione in commercio di 93 medicinali per uso umano, di cui 39 sono nuovi principi attivi, mentre per 54 già in commercio sono state estese le indicazioni terapeutiche. Inoltre, sono stati autorizzati 14 farmaci per uso veterinario, tra cui sette con nuove sostanze attive. Tra i nuovi principi attivi approvati, un terzo sono utilizzati in oncologia, cinque sono per malattie ematologiche e cinque per infezioni, tre per patologie cardiovascolari e altri tre per quelle metaboliche. In nove casi si tratta di medicinali che offrono un approccio innovativo nel trattamento di tumori, narcolessia, malattie cardiovascolari ed ematologiche. Sono invece 18 i farmaci che hanno ricevuto lo status di orfano, perchè destinati al trattamento di malattie rare, e 3 quelli approvati in circostanze eccezionali, per poter offrire una chance terapeutica ad un ridotto numero di pazienti affetti da patologie rare, quali l'ipofosfatasia infantile, neuropatia ottica di Leber ed emofilia. Il rapporto annuale di EMA evidenzia anche alcuni dei progetti principali, iniziative e realizzazioni messe in campo nel 2015 che hanno avuto un impatto significativo sul l'Agenzia e il modo in cui essa opera. Tra questi sono: sostegno allo sviluppo di farmaci che soddisfano le esigenze mediche insoddisfatte, iniziative per aiutare a combattere la resistenza antimicrobica e altre minacce per la salute pubblica, come Ebola, nonché la realizzazione di vari nuovi pezzi della legislazione, compresa una serie di nuove attività per rafforzare ulteriormente il monitoraggio della sicurezza dei medicinali. 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis