Pin It

foto 1 meningococcoTutte le farmacie dell'empolese-valdensa sono scese in campo insieme ai medici di famiglia, per distribuire dosi di vaccino contro la meningite. L'accordo con l'Asl è stato siglato e verranno distribuiti i vaccini contro il meningococco di tipo C per le fasce d'età tra gli 11 e 45 anni. Per i soggetti tra gli 11 e 18 anni, le somministrazioni avverrano solo negli ambulatori della Asl, mentre i soggetti tra i 19 e i 45 anni devono rivolgersi al proprio medico curante.

L'Asl ha stabilito alcune priorità: prima gli assistiti affetti da immunodeficienza e fasce di età più giovani, maggiormente esposti alla malattia e alle sue forme più gravi. Le vaccinazioni cominceranno giovedì 9 aprile, poichè il giorno prima arriveranno nell'empolese-valdelsa circa 10mila dosi di vaccino e lo stesso accadrà nelle settimane successive. In questo modo si arriverà a coprire in modo capillare tutti i potenziali 110mila richiedenti.

Questa vaccinazione di massa è scaturita da una serie di decessi per meningite, precisamente tre, registrati recentemente nella città di Empoli, che hanno causato il panico collettivo: soltanto nella giornata di martedì, al Cup dell'Azienda sanitaria, sono arrivate più di 8500 telefonate da parte di cittadini che chiedevano informazioni sulla profilassi. Nelle stesse ore, le duemila dosi di vaccino tenute per scorta nei magazzini dell'Asl, risultavano già esaurite. L 'Asl ci ha tenuto a sottolineare che non esiste alcun rischio di contrarre la malattia dagli stranieri.

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis