News dal Web

asma new copiaDurante il convegno dell'European Respiratory Society, che si è tenuto a Milano, è stato presentato un nuovo farmaco per il trattamento dell'asma. Si tratta della combinazione fluticasone furoato-vilanterolo, che ha il suo punto di forza nella singola dose giornaliera. Rispetto alle terapie già in uso fa alzare il tasso di aderenza alla terapia, garantendo un maggiore beneficio a lungo termine per i pazienti. Il trattamento con fluticasone furoato e vilanterolo costituisce un reale beneficio perché risponde ai bisogni terapeutici e pratici dei pazienti, riducendo dunque il fenomeno della mancata aderenza alla terapia. Punti di forza sono la posologia e il sistema di rilascio del farmaco. Grazie alla sua efficacia sostenuta per 24 ore, infatti, questo trattamento deve essere assunto solo una volta al giorno, rendendo così la terapia meno complessa. Anche il dispositivo che permette l'inalazione del farmaco è semplice da utilizzare: ci sono poche manovre che il paziente deve mettere in pratica, quindi ci sono meno possibilità di commettere errori e la dose assunta è sempre costante.

Leggi tutto...

farmaci-6Per le persone affette da malattie rare o prive di alternative terapeutiche l'attesa di un farmaco può avere ricadute gravi in termini di salute e sopravvivenza. Per fare chiarezza su queste norme l'Osservatorio Farmaci Orfani ha elaborato una guida agli Eaps consultabile online e scaricabile gratuitamente. In queste ore la presentazione in occasione del Forum della Leopolda di Firenze.

Leggi tutto...

dermatite atopicaLa Commissione Europea ha approvato la commercializzazione dell'anticorpo monoclonale dupilumab per l'utilizzo in pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave e candidati alla terapia sistemica. L'approvazione arriva dopo il parere positivo del Chmp rilasciato nel mese di luglio con largo anticipo sui tempi standard a sottolineare l'importanza di questo farmaco ad inserirsi in una patologia con elevati unmet medical need. Dupilumab è il primo farmaco biotecnologico approvato per il trattamento della dermatite atopica e la risposta al farmaco è efficace e soprattutto veloce, manifestandosi già dopo la prima iniezione. Infatti, bastano 2 settimane di trattamento per vedere risultati concreti.

Leggi tutto...

ema copiaDa un'indagine condotta dall'Agenzia Reuters è emerso chiaramente che per i dipendenti dell'Ema il nome della città che sarà scelta per prendere il posto di Londra non è indifferente. Tant'è che se non sarà gradita non avrebbero riserve a dimettersi dall'Agenzia in massa pur di evitare di andare a lavorare e vivere in qualche città ritenuta non idonea. I risultati del sondaggio sottolineano l'importanza della prossima decisione sulla sede futura dell'Ema, in quanto il mantenimento di personale qualificato ed esperto è fondamentale per la continuità delle attività dell'Agenzia. L'indagine è stata lanciata il 4 settembre 2017 nel contesto della pianificazione della continuità aziendale dell'Ema, dopo che tutte le città ospitanti hanno offerto la loro partecipazione e il personale dell'Ema ha avuto la possibilità di studiare in dettaglio le offerte di 19 Stati membri.

Leggi tutto...

farmaci fantasmaPer l'impossibilità di accedere ai vaccini, due milioni di persone perdono la vita. Oltre 25 milioni di sieropositivi in Africa sono esclusi dall'accesso ai farmaci più recenti. In Europa, invece, negli ultimi 15 anni il costo medio dei nuovi farmaci anticancro è più che quadruplicato. L'appello all'Italia è di sostenere un approccio che dia più peso ai bisogni delle persone malate nei negoziati sul prezzo dei farmaci anche al prossimo G7 dei Ministri della Salute di novembre. In tutto il mondo i medicinali essenziali sono preclusi al 30% della popolazione e in occasione della 72esima Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York l'organizzazione ha lanciato un appello: rendere accessibili a tutti entro il 2018 i farmaci salvavita. Oxfam ha riconosciuto l'Italia come esempio virtuoso nella definizione di strategie per rendere i farmaci più accessibili.

Leggi tutto...

aspirinaDa una ricerca dell'Università di Uppsala, in Svezia, è emerso che può esserci un maggiore rischio di un nuovo infarto o ictus se si interrompe la terapia con aspirina a basse dosi, utilizzata proprio per ridurre la probabilità di eventi cardiovascolari. Questo farmaco impedisce i coaguli, ma tra il 10 al 20% dei sopravvissuti a un infarto ne interrompe l'uso quotidiano nei primi tre anni successivi, e in un quadro più ampio sono stati segnalati tassi di interruzione fino al 30% e una scarsa aderenza alla terapia in una percentuale fino al 50% dei pazienti. Gli studiosi hanno preso in esame i dati di 601.527 persone, che hanno preso l'aspirina a basso dosaggio per infarti e prevenzione dell'ictus tra il 2005 e il 2009. I ricercatori hanno riscontrato che un paziente ogni 74 che ha smesso di assumere l'aspirina ha avuto un evento cardiovascolare aggiuntivo all'anno.

Leggi tutto...

epilessia 2Il valproato, un farmaco usato contro l'epilessia, è rischioso se usato in gravidanza, molte donne non sono a conoscenza del pericolo. È emerso durante le audizioni sul tema organizzate a Londra dall'Ema. Il valproato è in uso fin dagli anni '60 e ha indicazioni anche per alcune forme di emicrania e disturbi bipolari. Alcune restrizioni sull'uso sono state adottate negli ultimi tre anni, dopo che una revisione degli studi precedenti ha mostrato che il rischio di malformazioni del feto per le donne che lo prendono in gravidanza è dell'11%, mentre quello di problemi di sviluppo cognitivo è del 40%.

Leggi tutto...

spugna di mareNascosto nella acque blu estese per circa il 70% della superficie del pianeta, un tesoro per la medicina del futuro, una fonte ancora inesplorata di molecole bioattive pronte ad essere convertite in farmaci: antibiotici e anti cancro. Una scoperta che ha rivoluzionato la microbiologia ed è stata messa a segno proprio studiando un batterio marino che vive in simbiosi con un calamaro. Si tratta di batteri bioluminescenti che creano una comunità e producono luce solo quando sono in tanti. Seguendo questa pista si è scoperto che anche altri batteri comunicano e agiscono in base al loro numero. Una svolta che apre una porta importante su diverse possibili applicazioni. La 'golden list' degli alleati marini è lunga: spugne, alghe, ricci di mare, vongole e tunicati, visti sul bancone del laboratorio, offrono un volto inedito.

Leggi tutto...

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis