News dal Web

terapie di prevenzioneÈ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, lo scorso 2 novembre, il decreto sull'uso compassionevole dei farmaci che apre, in particolare ma non solo per i malati di tumori rari, la possibilità di utilizzare farmaci che hanno superato solo la prima fase di sperimentazione, cioè quella sulla sicurezza. I malati non dovranno aspettare le sperimentazioni successive sull'efficacia, nel caso non ci siano alternative terapeutiche. A partire dai primi giorni di dicembre sarà quindi possibile per alcuni pazienti accedere a nuove terapie, in centri altamente specializzati che gestiranno l'utilizzo di questi farmaci. I tumori rari sono un gruppo di tumori che presentano un'incidenza pari a 6 nuovi casi ogni 100.000 abitanti per anno; sono rari se considerati singolarmente, per ciascun tipo, ma complessivamente costituiscono circa il 22% di tutti i tumori diagnosticati.

Leggi tutto...

farmacie onlineIn vista del potenziale ingresso di Amazon nella vendita dei farmaci da prescrizione le grandi società coinvolte nel settore della distribuzione si stanno già attivando. Infatti, una delle Big company di approvvigionamento dei farmaci americana, la CVS Health Corp, ha dichiarato che dal 2018 avvierà le consegne rapide, dal giorno dopo, dai suoi negozi. "Porteremo le farmacie direttamente a casa dei nostri clienti, con consegna tutti i giorni a livello nazionale", afferma il CEO di CVS, Larry Merlo. Inoltre, la società ha dichiarato che offrirà la consegna in giornata in aree selezionate e la consegna gratuita per i farmaci nell'area di Manhattan, a New York, a partire dal 4 dicembre.

Leggi tutto...

concorsi1-678x381Dopo l'emendamento presentato alla Camera dall'on.le Roberto Occhiuto al Ddl Lorenzin sulle professioni sanitarie, approvato il 24 ottobre 2017 (art. 16), approda al Senato per la legge di Bilancio il tema dei concorsi straordinari delle farmacie. Protagonisti sono i senatori Molinari, Bencini e Maurizio Romani. Il testo dell'emendamento è il seguente: "Dopo il comma 11, aggiungere il seguente: 11-bis. Il punteggio massimo di cui all'articolo 5, comma 1, lettera b), del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 30 marzo 1994, n. 298 è da intendersi comprensivo dell'eventuale maggiorazione prevista dall'articolo 9 della legge 8 marzo 1968, n. 221". L'emendamento potrebbe mettere la parola fine ai numerosi contenziosi giurisdizionali ancora in atto, aperti dopo le graduatorie del concorso straordinario.

Leggi tutto...

pillola abortiva 2Dopo appena due anni, la Valeant Pharmaceuticals International Inc. ha deciso di rivendere la società Sprout Pharmaceuticals, che aveva sviluppato Addyi, la pillola in grado di riaccendere il desiderio femminile, ai vecchi proprietari perché le vendite della "pillola rosa" sono state inferiori rispetto a quanto previsto. Il farmaco che agisce a livello cerebrale attivando gli impulsi sessuali se assunta quotidianamente era stato approvato nell'agosto del 2015 dalla Fda, spinta anche dalle associazioni di pazienti. Già qualche mese dopo però i primi risultati clinici si erano dimostrati deludenti. Infatti un'indagine condotta nel 2016 aveva dimostrato come la somministrazione di Addyi portasse a "mezzo rapporto sessuale soddisfacente al mese in più". Inoltre sono stati segnalati effetti collaterali importanti, come cali della pressione sanguigna potenzialmente pericolosi e svenimenti, soprattutto se assunto con l'alcool.

Leggi tutto...

ema-milano"Non mi occupo di Milano, ma dell'Ema. Per me è importante che vada in un posto dove siano rappresentate le caratteristiche che abbiamo espresso chiaramente e che ci permetta di lavorare per il bene di 500 milioni di europei. Non tutte le sedi le hanno". Sono le parole di Guido Rasi, direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco, che rispondendo a margine del convegno promosso da Farmindustria come evento collaterale al G7 Salute di Milano, torna sulla partita per l'assegnazione della nuova sede dell'ente regolatorio europeo. "Io sono ottimista che l'Ema vada in una delle sedi dove possiamo operare - ribadisce Rasi - Se Milano sia fra queste, non spetta a me dirlo. Ma non tutte le sedi hanno queste caratteristiche. Ci sono sedi che noi riteniamo non avere ancora un ambiente sviluppato per un'attività così complessa come quella dell'Ema, mentre altre riteniamo di sì".

Leggi tutto...

commercio farmaciSta ormai rientrando la carenza di farmaci del Pht che per circa un mese ha messo in seria difficoltà assistiti e farmacie della Sardegna. All'origine della mancanza, problemi di personale dell'Asl di Sassari e di un distributore locale, che hanno quindi portato alla reperibilità a singhiozzo per buona parte dei medicinali della diretta. Infatti, a ottobre le farmacie hanno dispensato in dpc 30mila pezzi in meno rispetto ai 140-150 mila abituali. "Abbiamo avvisato le autorità regionali tempestivamente, non appena le carenze si sono fatte sentire – ha dichiarato il presidente di Federfarma Sardegna, Giorgio Congiu - ma le contromisure non sono scattate con la celerità che avremmo voluto". "Siamo arrivati a minacciare denunce per interruzione di pubblico servizio - ha continuato Congiu - ora l'emergenza sta rientrando e le carenze sono scomparse all'85%".

Leggi tutto...

vaccini-in-farmaciaParte il 6 novembre la campagna stagionale di vaccinazione contro l'influenza. Il Servizio sanitario piemontese offrirà gratuitamente la vaccinazione antinfluenzale a tutti i soggetti che, a causa del proprio stato di salute si trovano in condizioni di più rischio. Si tratta dei soggetti con età maggiore o uguale a 65 anni e delle persone, tra i 6 mesi e 64 anni, che soffrono di malattie croniche che, in caso di influenza, possono sviluppare gravi complicazioni. Nella campagna sono coinvolti anche i farmacisti che, in virtù dell'accordo siglato dalla Regione con Federfarma e Assofarm, consegneranno ai medici e ai pediatri i vaccini che l'Asl di appartenenza del medico ha deciso di utilizzare. I farmacisti si impegnano anche a sensibilizzare i pazienti sull'importanza della vaccinazione, come previsto dall'intesa sottoscritta lo scorso anno, e ribadito dalla delibera approvata oggi dalla Giunta regionale.

Leggi tutto...

inibitori della pompa protonicaUn uso prolungato di inibitori di pompa protonica nei soggetti sottoposti ad eradicazione per infezione da Helicobacter pylori sembra raddoppiare il rischio di cancro dello stomaco. È quanto emerge da uno studio condotto dall'Università di Hong Kong. Secondo gli scienziati, un trattamento prolungato con PPI, anche nei soggetti sottoposti con successo alla terapia eradicante anti-HP, si associa ad un aumentato rischio di sviluppare un tumore dello stomaco. Il loro consiglio dunque è di essere cauti nel prescrivere per lunghi periodi i PPI, anche nei pazienti eradicati con successo. Questi risultati però contrastano con uno studio di follow-up sul pantoprazolo commissionato dalla FDA che non ha riscontrato un aumentato rischio di tumore dello stomaco, anche a seguito di un'esposizione prolungata ai PPI. La prudenza rimane comunque d'obbligo e la somministrazione di questi farmaci sul lungo periodo andrebbe riservata solo ai pazienti con una chiara indicazione.

Leggi tutto...

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis