News dal Web

politica del farmacoIl polo farmaceutico toscano, nei primi sei mesi del 2017, ha raggiunto una crescita di oltre 800 milioni di euro, avvicinandosi così al valore esportato in tutto il 2016 e raddoppiando il livello rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. A questo ottimo risultato hanno contribuito sia la provincia di Firenze, che vede una crescita delle esportazioni di oltre 330 milioni, raggiungendo 653 milioni di euro, punto di massimo degli ultimi 10 anni, che quella di Siena, dove le esportazioni passano da 23 a 130 milioni di euro nei primi 6 mesi dell'anno. La crescita è dovuta anche agli importanti investimenti realizzati dalle aziende del polo farmaceutico regionale negli ultimi anni in termini di potenziamento dei siti produttivi, acquisizioni di aziende, accordi per ricerche mirate e apertura di nuove filiali in paesi non ancora serviti.

Leggi tutto...

pillola e chipLa Food and Drug Administration ha approvato la prima 'pillola digitale', un farmaco smart in grado di avvertire il medico e i parenti del malato se l'assunzione è avvenuta correttamente. La speciale compressa, a base dell'antipsicotico aripiprazolo, è disponibile sul mercato americano dal 2002 per il trattamento della schizofrenia e si chiama 'Abilify MyCite'. Una volta che il principio attivo arriva nello stomaco per poi entrare in circolo, un sensore ingeribile inserito all'interno della pillola invia un messaggio a un cerotto indossato dal paziente che acconsente a questo tipo di terapia. Il patch comunica via Bluetooth con lo smartphone e, attraverso una App, i parenti o i medici autorizzati ad accedere all'informazione possono scoprire se la cura è stata presa.

Leggi tutto...

scompenso cardiacoLo scompenso cardiaco è il capolinea di molte malattie del nostro organo-motore: il 'killer dei killer', che in Italia colpisce oltre 1 milione di persone destinate a crescere inesorabilmente con l'invecchiamento della popolazione. Un nuovo farmaco, disponibile dalla primavera scorsa anche nel nostro Paese, abbatte la mortalità cardiovascolare del 20% allungando la vita dei malati di un anno e 3 mesi in media. La nuova molecola, basata sull'associazione sacubitril/valsartan, è la capostipite di una nuova famiglia di medicinali, gli Arni. La terapia agisce con un doppio meccanismo inedito: alla vasodilatazione e al calo pressorio prodotti dal valsartan (un inibitore del recettore di tipo 1 dell'angiotensina II) si unisce l'effetto del sacubitril, inibitore di un enzima, la neprilisina, che degrada alcuni ormoni fabbricati dal muscolo cardiaco per ridurre la pressione arteriosa e favorire l'eliminazione del sodio attraverso le urine.

Leggi tutto...

cannabis-2Il direttore dell'Istituto farmaceutico militare di Firenze, il Colonnello Antonio Medica, a margine di una tavola rotonda sul tema "La persona e il diritto alla terapia. Il ruolo dello Stabilimento chimico farmaceutico militare", ha dichiarato: "il progetto cannabis, iniziato nel 2014, è arrivato al completamento della prima fase di ricerca e sviluppo per 100 kg. Ora stiamo ricevendo i finanziamenti, e arriveremo a coprire il fabbisogno nazionale portando la produzione a 300 kg entro il 2018". Inoltre, Medica ha ricordato che "lo stabilimento fiorentino è una struttura della difesa che da sempre ha partecipato e collaborato a quelli che sono i problemi di salute pubblica del paese. Dal 2007 è iniziata la produzione industriale di farmaci non reperibili, i cosiddetti medicinali 'orfani' con i quali trattiamo circa 2 mila pazienti per malattie piuttosto gravi e rare".

Leggi tutto...

sclerosi multiplaIl Comitato che valuta i Farmaci per l'Uso Umano dell'Agenzia Europea del Farmaco ha espresso parere positivo per ocrelizumab, un anticorpo monoclonale umanizzato utile per la terapia delle persone affette da forma attiva di sclerosi multipla recidivante e da sclerosi multipla primariamente progressiva in fase iniziale. Il farmaco è stato progettato per colpire in maniera selettiva le cellule B CD20+, un tipo specifico di cellule immunitarie considerate tra le principali responsabili del danno alla mielina e all'assone che si osserva nella sclerosi multipla e che determina disabilità. Sulla base di studi preclinici, ocrelizumab si lega alle proteine della superficie cellulare CD20+, espresse su alcune cellule B, ma non sulle cellule staminali o sulle plasmacellule, consentendo così di preservare importanti funzioni del sistema immunitario. Viene somministrato per infusione endovenosa ogni sei mesi. La prima somministrazione viene effettuata con due infusioni da 300 mg a due settimane di distanza l'una dall'altra. Le successive somministrazioni avvengono con infusione singola da 600 mg.

Leggi tutto...

michele di iorioÈ stato siglato ieri l'accordo tra il direttore generale dell'Asl Napoli 1, Mario Forlenza, e dal presidente di Federfarma Napoli Michele Di Iorio che si pone l'obiettivo di migliorare i tassi di partecipazione agli screening per i tumori del colon retto e della mammella. Grazie all'intesa, le oltre 300 farmacie del capoluogo diventano di fatto veicolo informativo e braccio operativo dell'Azienda sanitaria. In occasione delle campagne per la prevenzione del tumore al colon retto, presidi della croce verde assicureranno la distribuzione dei kit agli assistiti e il successivo ritiro dei campioni, che verranno poi inviati ai laboratori dell'Asl. Per quanto riguarda lo screening del tumore al seno, invece, i farmacisti inviteranno le pazienti in età utile ad aderire alla campagna, scegliendo l'ambulatorio dell'Asl più comodo e prenotando la data della visita direttamente in farmacia, attraverso il sistema Cup.

Leggi tutto...

FEDERFARMANei giorni scorsi è partita l'iniziativa "Sani+24", una carta di servizi sanitari, nata dall'accordo tra Federfarma Milano ed Europ Assistance Italia. "Sani+24", mette a disposizione dei suoi possessori e delle loro famiglie un medico a tutte le ore del giorno e della notte, un numero verde per prenotare visite specialistiche a prezzi agevolati e per trovare le farmacie di turno, un centralino telefonico per consultarsi con medici di diverse specialità o richiedere una visita a domicilio. La Carta vale per 12 mesi e può essere acquistata nelle farmacie che aderiscono all'iniziativa al costo di 20 euro. "Si tratta di un altro tassello verso la piena realizzazione della farmacia dei servizi – ha commentato Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia – la farmacia è il primo presidio sanitario per chi ha problemi di salute e Sani+24 può contribuire a fornire risposte rapide ed efficienti".

Leggi tutto...

terapie di prevenzioneÈ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, lo scorso 2 novembre, il decreto sull'uso compassionevole dei farmaci che apre, in particolare ma non solo per i malati di tumori rari, la possibilità di utilizzare farmaci che hanno superato solo la prima fase di sperimentazione, cioè quella sulla sicurezza. I malati non dovranno aspettare le sperimentazioni successive sull'efficacia, nel caso non ci siano alternative terapeutiche. A partire dai primi giorni di dicembre sarà quindi possibile per alcuni pazienti accedere a nuove terapie, in centri altamente specializzati che gestiranno l'utilizzo di questi farmaci. I tumori rari sono un gruppo di tumori che presentano un'incidenza pari a 6 nuovi casi ogni 100.000 abitanti per anno; sono rari se considerati singolarmente, per ciascun tipo, ma complessivamente costituiscono circa il 22% di tutti i tumori diagnosticati.

Leggi tutto...

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis