News dal Web

vacciniCon 198 sì e 48 no l'aula del Senato ha approvato l'emendamento al decreto vaccini che prevede la possibilità di prenotarli nelle farmacie. A presentarlo, prima in commissione e poi in Aula, era stato il senatore di Fi Andrea Mandelli, che è anche presidente della Fofi, ma poi era stato fatto proprio e riformulato dalla relatrice Patrizia Manassero (Pd). L'emendamento Mandelli-Manassero approvato dall'Aula del Senato prevede: "In via sperimentale e al fine di agevolare gli adempimenti vaccinali relativi all'anno scolastico 2017/2018 la prenotazione delle vaccinazioni di cui all'articolo 1, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, può avvenire presso le farmacie convenzionate aperte al pubblico attraverso il Centro Unificato di Prenotazione (Sistema CUP)".

Leggi tutto...

melazzini1Il Direttore generale dell'Aifa, Mario Melazzini, in una nota, ha puntualizzato l'assoluta sicurezza dei vaccini. "In merito alle dichiarazioni di alcuni senatori nel corso del dibattito parlamentare sul decreto Vaccini – scrive Melazzini - mi preme sgomberare il campo dalle possibili strumentalizzazioni politiche partendo dal rilevare una cosa singolare: c'è chi accusa Aifa di non fornire dati, e chi accusa i dati che l'Agenzia fornisce giudicandoli allarmanti. Credo sia necessario riportare la questione in base a principi di lealtà, correttezza, trasparenza e verità scientifica. AIFA fornisce tutti i dati perché per l'Agenzia Italiana del Farmaco il primo interesse è la tutela della salute del cittadino. Il numero delle reazioni avverse segnalate nel rapporto sono l'insieme di tutto quanto avvenuto in Italia e i dati sono stati elaborati su base scientifica e non ammettono errori".

Leggi tutto...

foto 2 farmacieAnche Passirana e Lucernate frazioni di Rho avranno la loro farmacia. Infatti, dopo che la Regione Lombardia ha sbloccato la graduatoria regionale per le nuove farmacie, anche in queste due zone attualmente scoperte, i farmacisti in graduatoria potranno aprire. I professionisti vincitori di concorso avranno tempo fino al 27 settembre per chiedere alla ATS (la ex ASL) l'autorizzazione ad aprire le nuove sedi farmaceutiche nei locali che avranno individuato. Perciò, le nuove aperture sono previste per il prossimo mese di ottobre.

Leggi tutto...

sperimentazioneL'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha concesso l'autorizzazione alla produzione di medicinali sperimentali per terapie geniche all'Officina Farmaceutica dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Il principale ambito di applicazione di queste terapie avanzate è quello onco-ematologico. L'autorizzazione è stata rilasciata dall'Aifa in seguito alla visita ispettiva dello scorso gennaio. Durante l'ispezione è stato verificato che la struttura e il suo Sistema di Qualità fossero coerenti con la normativa di riferimento (Good Manufacturing Practice). Questa autorizzazione amplia e completa la precedente, che ineriva solamente a prodotti di terapia cellulare non soggetti a manipolazione genica. Attraverso quest'ultimo approccio sarà possibile incrementare sempre di più l'armamentario terapeutico più innovativo e sofisticato, disponibile presso l'Ospedale della Santa Sede.

Leggi tutto...

emicrania1Uno studio presentato al congresso annuale dell'Accademia Europea di Neurologia svoltosi recentemente ad Amsterdam ha confermato che i cannabinoidi sono adatti all'impiego come profilassi per gli attacchi di emicrania come altri trattamenti farmacologici. Un team di ricerca guidato dalla dott.ssa Maria Nicolodi, presidente della Fondazione Sicuteri – Nicolodi di Firenze, ha studiato l'idoneità dei cannabinoidi come profilassi per l'emicrania e nel trattamento acuto delle emicranie e delle emicranie a grappolo. Durante l'analisi dell'uso nel trattamento del dolore acuto, i ricercatori hanno incontrato un fenomeno interessante: i cannabinoidi riducono del 43,5 per cento l'intensità del dolore tra i pazienti con emicrania.

Leggi tutto...

fibrosi cisticaArriverà presto in Italia lumacaftor/ivacaftor, il primo farmaco usato per il trattamento della causa alla base della fibrosi cistica (FC) nei soggetti di età pari o superiore ai 12 anni che presentano due copie della mutazione F508del nel gene regolatore della conduttanza transmembrana della fibrosi cistica (CFTR). L'accordo con Aifa è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed è attualmente in vigore per essere implementato dalle autorità sanitarie regionali. Oltre all'Italia, lumacaftor/ivacaftor viene attualmente rimborsato per tutti i pazienti eligibili in Austria, Danimarca, Germania, Irlanda, Lussemburgo e Stati Uniti, ed è a disposizione in Francia, tramite un programma di accesso finanziato dal governo.

Leggi tutto...

brexitSecondo la Federazione europea delle industrie farmaceutiche, il caos burocratico legato all'uscita della Gran Bretagna dall'Ue potrebbe portare a farmaci bloccati alle frontiere o inutilmente accumulati nei magazzini, anziché essere usati per trattare i pazienti. La preoccupazione è dunque quella di evitare un impatto delle operazioni di 'divorzio' sulla salute dei cittadini europei e su quelli britannici. I vertici delle industrie hanno inviato una lettera ai i due principali negoziatori, ammonendoli sul potenziale impatto della Brexit sulla catena di approvvigionamento dei farmaci e invitandoli a garantire una cooperazione sulla fornitura dei medicinali.

Leggi tutto...

AidsDallo scorso 1° dicembre è disponibile anche in Italia il primo auto test per la diagnosi del virus Hiv. Il test, acquistabile liberamente in farmacia senza ricetta, rappresenta un presidio di prevenzione e diagnosi che si aggiunge alle iniziative e agli strumenti già a disposizione dei cittadini nell'ambito delle prestazioni erogate dal Servizio sanitario nazionale. Nei primi 4 mesi sono stati 22 mila gli italiani che si sono sottoposti all'auto test dell'Aids. A distanza di sette mesi dalla distribuzione dell'auto test in farmacia la Fondazione The Bridge, insieme a NPS Italia Onlus, che ne ha fin dall'inizio sostenuto la diffusione quale strumento, ha commissionato un'indagine demoscopica alla SWG di Trieste per sondare le reazioni dei cittadini. L'infezione da Hiv sembra preoccupare buona parte del campione interpellato e quasi il 70% ritiene che l'infezione abbia una diffusione piuttosto ampia, ma solo il 20% del campione sa che anche in Italia esiste un test da fare da soli.

Leggi tutto...

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis