News dal Web

farmaci cancroNei giorni scorsi, alcune testate giornalistiche svizzere hanno riportato un nuovo scandalo sui farmaci, che riguarderebbe Francia e Svizzera. Infatti, sarebbero più di 100 mila le fiale di medicinali anti cancro scaduti venduti a pazienti svizzeri e francesi, nel periodo compreso fra il 2007 e il 2011. Nel mirino è finita l'azienda Alkopharma di Martigny, città del Canton Vallese, che avrebbe falsificato la data di scadenza appositamente al fine di poter continuare a vendere i preparati più a lungo. I farmaci avrebbero dovuto avere una scadenza massima di 18 mesi, ma la loro commercializzazione sarebbe continuata in alcuni casi anche sette anni dopo la data limite, con la vendita a pazienti d'ogni età e quindi anche a bambini affetti da gravi patologie tumorali. La caratteristica delle dosi scadute era di avere un'efficacia ridotta. In totale, Alkopharma avrebbe venduto 98.829 fiale in Francia per più di 3,2 milioni di euro e 2.119 in Svizzera per oltre 207.500 franchi.

Leggi tutto...

nuova farmaciaSecondo il dossier "Statistiche del personale sanitario: dentisti, farmacisti e fisioterapisti" pubblicato sul portale dell'Eurostat, con dati relativi al 2015, in Italia ci sono 115 farmacisti su 100 mila abitanti. Nell'Unione Europea i farmacisti sono 434 mila, ma ci sono nazioni in cui il dato su centomila abitanti sale vertiginosamente, come a Malta, in Belgio e Spagna. A far da traino alla professione di farmacista, il cambiamento che negli ultimi anni ha avuto questo settore: non più solo attività quotidiana ma valore aggiunto, come richiesto anche dal mercato, vista la maggiore digitalizzazione che permette ai pazienti in primo luogo di prendere maggiore consapevolezza dei propri problemi di salute.

Leggi tutto...

anticoagulanti 4Gli anticoagulanti hanno cambiato la storia della medicina. Sconosciuti sino a poco più di 50 anni fa, questi farmaci hanno permesso di evitare milioni di patologie gravissime come ictus e trombo-embolie. Dopo oltre mezzo secolo di onorato servizio gli anticoagulanti classici potrebbero però andare in pensione. Se da un lato queste molecole sono state miracolose in chiave preventiva, dall'altro i continui aggiustamenti di dosaggio, il monitoraggio e le interazioni con gli alimenti hanno spinto la comunità scientifica a cercare nuove molecole prive di questi effetti collaterali. Infatti, dopo anni di ricerca, da poco tempo sul mercato sono sbarcati i nuovi anticoagulanti orali (NAO) come Rivaroxaban, Apixaban e Dabigatran. Il principale vantaggio dei nuovi farmaci è quello della stabilità dei livelli del farmaco nel sangue.

Leggi tutto...

psicologo in farmaciaIl Consiglio Nazionale Ordine Psicologi, con il patrocinio della Fofi, ha organizzato lunedì 14 gennaio il convegno "Psicologia in farmacia. Un nuovo modello di aiuto". L'iniziativa si pone l'obiettivo di definire le procedure per le attività dello psicologo in un ambiente nuovo, ma ben sedimentato nella memoria storica del Paese. La facilità di accesso in farmacia da parte degli utenti permetterà, infatti, allo psicologo di svolgere la fondamentale funzione di indirizzo e aiuto per la successiva fruizione dei servizi di sanità pubblica, alleggerendone i costi, intercettando un bisogno mai espresso di aiuto psicologico e creare reti con i servizi territoriali a disposizione del cittadino.

Leggi tutto...

codeinaOkLa Food and Drug Administration ha bandito codeina e idrocodone dalla lista dei farmaci per la tosse e il raffreddore dei bambini. L'impiego dovrà dunque essere limitato solo agli adulti dai 18 anni in su. A muovere la Fda in questa direzione, l'epidemia di dipendenza da oppiacei, che diventa un rischio inutile da correre soprattutto nel caso di esposizione volontaria a determinati farmaci soprattutto nei bambini piccoli. "È fondamentale proteggere i piccoli dall'esposizione non necessaria a codeina o idrocodone – si legge in un comunicato della Fda – e nello stesso tempo stiamo prendendo provvedimenti per rassicurare i genitori sul fatto che trattare la tosse e il raffreddore è possibile anche senza l'uso di prodotti contenenti oppiacei".

Leggi tutto...

farmacistinewSi è celebrata venerdì 12 gennaio negli Stati Uniti la giornata nazionale del farmacista. L'invito a tutti i professionisti, ai loro collaboratori e ai familiari è stato condividere sui social foto e appunti della loro attività quotidiana, usando l'hastag #NationalPharmacistDay. Una gara di riflessioni e immagini a testimonianza del ruolo centrale del farmacista nel team di assistenza sanitaria e quindi, direttamente nella cura del paziente. Si celebra, invece, ogni 25 settembre la giornata mondiale del farmacista, fortemente voluta dalla Federazione internazionale dei farmacisti (Fip) convinta che il capillare accesso ai farmaci in tutto il mondo potrà tradursi in un miglioramento degli obiettivi terapeutici solo con l'intervento del farmacista.

Leggi tutto...

Donna-in-gravidanzaLe donne in gravidanza che assumono antiacidi avrebbero una probabilità maggiore del 45% di dare alla luce bambini che svilupperanno asma, rispetto a chi non assume questi medicinali. È quanto emerge da una ricerca pubblicata da Pediatrics e coordinata da Huahao Shen, della Zhejiang University, in Cina. In realtà, dallo studio non emerge quanti bambini potrebbero sviluppare questa malattia respiratoria come conseguenza del fatto che la loro madre ha assunto antiacidi in gravidanza, piuttosto che per altre cause. Inoltre, non è chiaro se il rischio derivi dall'assunzione dei farmaci o proprio dal reflusso alla base della scelta di assumere questi medicinali. In ogni caso, secondo gli esperti, "tutte le donne dovrebbero assumere con cautela gli antiacidi in gravidanza".

Leggi tutto...

new-research-says-cannabis-can-treat-tourette-syndromeL'iter per legalizzare e regolamentare la vendita di marijuana in Uruguay è iniziato nel 2015 per volontà dell'ex presidente Pepe Mujica, conosciuto in tutto il mondo per il suo stile di vita umile e modesto. Da sei mesi, precisamente dal 19 luglio 2017, è permessa nelle farmacie che la vendono ad un prezzo di 1,30 dollari americani, che in questo periodo in cui l'Euro è particolarmente forte, sono pari ad un Euro e pochi centesimi. Per comprare l'erba è necessario essere cittadini uruguaiani e ciascun individuo può acquistare un massimo di 10 grammi di sostanza alla settimana, ad un prezzo stabilito in 1,3 dollari al grammo. Gli acquirenti devono essere maggiorenni e iscritti in un albo gestito dall'Istituto di regolazione e controllo della cannabis. L'obiettivo di questa misura è quello di inibire la vendita ai turisti, in modo che il paese non divenga oggetto di "turismo della cannabis".

Leggi tutto...

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis