Pin It

influenza 2La casa farmaceutica Shionogi di Osaka, in Giappone, ha prodotto un farmaco capace di debellare l'influenza in un solo giorno. Secondo i primi test, gli effetti del medicinale sarebbero più potenti di tutti quelli in commercio fino ad oggi. Il farmaco dovrebbe ottenere l'autorizzazione all'immissione in commercio già nel prossimo marzo in Giappone, per poi affrontare il vaglio delle autorità regolatorie degli altri Paesi del mondo. Ad acquistare i diritti per la vendita in Europa del farmaco nipponico è stata la casa farmaceutica Roche. I ricercatori giapponesi sono arrivati alla sintesi della nuova molecola partendo da un farmaco utilizzato contro i retrovirus dell'Hiv. Il meccanismo d'azione sarebbe sostanzialmente analogo: per combattere l'influenza, il nuovo prodotto giapponese interferisce e blocca sul nascere l'azione del virus che normalmente "prende il controllo" del sistema di funzionamento delle cellule umane, strategia che gli permette di diffondersi e moltiplicarsi.

Influenza, dal Giappone arriva il farmaco che la stronca in un giorno

A lanciare la notizia, due giorni fa, è stato l'autorevole Wall Street Journal, con un articolo dal titolo quanto mai eloquente: Un farmaco sperimentale promette di stroncare l'influenza in un giorno. Il rimedio (forse) definitivo contro l'influenza arriva dal Giappone, frutto della ricerca dall'azienda Shionogi di Osaka. Secondo i primi test, gli effetti del farmaco sarebbero più potenti di tutti quelli in commercio fino ad oggi. Il farmaco, secondo quanto riferisce il WSJ (ripreso in Italia da Il Giornale), dovrebbe ottenere l'autorizzazione all'immissioni in commercio già nel prossimo marzo in Giappone, per poi affrontare il vaglio delle autorità regolatorie degli altri Paesi del mondo. IL WSJ ipotizza che il farmaco possa essere disponibile negli USA non prima dell prossimo anno. Ad acquistare i diritti per la vendita in Europa del farmaco nipponico è stata la casa farmaceutica Roche, produttrice del Tamiflu, il farmaco utilizzato fin qui per contrastare l'influenza, che però richiede l'assunzione di due dosi al giorno per almeno cinque giorni per essere del tutto efficace.

Dato che basta da solo a sottolineare lo straordinario passo in avanti rappresentato dal farmaco giapponese, che negli studi sperimentali e clinici – confermati da un ultimo trial su pazienti giapponesi e statunitensi – è risultato immediatamente efficace, stroncando l'influenza e i suoi sintomi in un giorno soltanto e rivelandosi in grado di sconfiggere sia i virus di ceppo A che quelli di ceppo B. I ricercatori nipponici sono arrivati alla sintesi del nuovo farmaco (per il quale è ragionevole prevedere un destino da blockbuster destinato a macinare enormi profitti) partendo da un farmaco utilizzato contro i retrovirus dell'Hiv. Il meccanismo d'azione sarebbe sostnazialmente analogo: per combattere l'influenza, il nuovo prodotto giapponese interferisce e blocca sul nascere l'azione del virus che normalmente "prende il controllo" del sistema di funzionamento delle cellule umane, strategia che gli permette di diffondersi e moltiplicarsi. 

Fonte: Rifday.it

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis