Pin It

EMA NewIl ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenuta al convegno organizzato a Milano dall'Associazione Guido Carli in collaborazione con la Fondazione Carlo Erba ha ribadito l'impegno del governo a portare l'Ema a Milano: "abbiamo chance molto alte ma dobbiamo giocarcele. La partita vera comincia fra poco e stiamo già lavorando tutti per avanzare la candidatura".

"La presidenza del Consiglio - annuncia il ministro - lavorerà con una specie di team ad hoc, una task force che sta costituendo, proprio per portare nel prossimo anno la candidatura di Milano. Bisogna fare una sana e forte azione diplomatica come sistema Paese - continua Lorenzin - . Oggi siamo infatti in una fase molto preliminare, è la fase delle diplomazie, entreremo da marzo nel vivo della candidatura". Inoltre, evidenzia il ministro, "l'Italia ha dimostrato molto in questi anni. Abbiamo le carte in regola.

Abbiamo rivendicato la nostra leadership nel campo della salute, siamo il terzo Paese Ocse per quanto riguarda i sistemi sanitari nazionali e questo ha un impatto sulla ricerca e sulle ricadute della ricerca a livello traslazionale per i pazienti". Infine, conclude: "abbiamo costruito modelli innovativi per garantire l'accesso ai farmaci per i nostri pazienti, come nel caso dell'epatite C, e siamo diventati un modello di come un sistema sanitario nazionale regge le sfide dell'innovazione. Viaggiamo con il vento in poppa anche se non è mai abbastanza. E abbiamo messo in campo una serie di correttivi grazie ai quali rispetto al decennio precedente l'industria è tornata al centro dell'agenda del Governo". 

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis