Pin It

foto 1 pillola giorno dopoSecondo un nuovo studio della Johns Hopkins University, un ormone che si trova nelle comuni pillole contraccettive, potrebbe proteggere le donne dall'influenza e dalle sue complicanze, contribuendo in primo luogo a riparare i polmoni quando vengono danneggiati dalla malattia. Si tratta di una cosa non da poco, dal momento che è stato dimostrato che le donne in età riproduttiva hanno circa il doppio delle probabilità di soffrire di complicazioni legate al virus influenzale rispetto al sesso maschile.

Inoltre, la ricerca svela le nuove proprietà del progesterone, componente dei più comuni medicinali orali per il controllo delle nascite, che sembra allontanare gli effetti peggiori dell'influenza nei topi di sesso femminile. Uno degli autori dello studio, Sabra Klein, ha spiegato: "Abbiamo scoperto che il progesterone sembra giocare un ruolo di primo piano nel riparare le cellule polmonari, un effetto davvero significativo per la salute delle donne". Infatti, Il gruppo di ricerca ha infettato una coorte di topi con un virus dell'influenza A; alcuni animali hanno poi ricevuto progesterone, altri no. Le cavie su cui sono stati effettuati questi primi test hanno mostrato una minore infiammazione e una migliore funzione polmonare. Inoltre, eventuali danni alle cellule polmonari si sono riparati più velocemente. I ricercatori ipotizzano che questo effetto benefico sia legato alla produzione di una proteina, chiamata amfiregulina.

©Redazione 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis