Pin It

tumore ovarico1L'8 maggio si celebra in tutto il mondo la quarta Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico, che in Italia colpisce oltre 5.000 donne l'anno e ne uccide circa 3.200. Anche quest'anno le 366 farmacie aderenti a Rete Farmacisti Preparatori, dislocate in tutta Italia, si dedicano alla sensibilizzazione e al'informazione sul tumore ovarico.

Lo faranno in partnership con Acto Onlus, la prima associazione italiana impegnata nella lotta contro il Tumore Ovarico. Secondo una stima eseguita da AIRTUM, nel 2013 il tumore ovarico è stata la quinta causa di morte per tumore in Italia nelle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni. A oggi, per questo specifico carcinoma non esistono strumenti di prevenzione o test di screening precoce: solo una diagnosi tempestiva che rileva il tumore in fase iniziale può migliorare significativamente la prognosi. Anche sul fronte delle cure, grazie ai progressi della ricerca scientifica, si stanno aprendo nuove frontiere terapeutiche. Mentre la chemioterapia e la chirurgia hanno rappresentato fino a oggi il trattamento medico cardine del tumore ovarico, una nuova risposta proviene dai farmaci antiangiogenetici, già disponibili, che bloccano la proliferazione dei vasi sanguigni i quali alimentano la crescita del tumore. Durante il mese di maggio, i farmacisti della Rete offriranno informazioni su cosa sia il tumore ovarico, quali sono i fattori di rischio e quali invece quelli di protezione, focalizzando l'attenzione del cittadino sull'importanza di una diagnosi tempestiva. L'iniziativa darà la possibilità a tutte le donne che entreranno in farmacia di ricevere la brochure informativa e ottenere utili consigli su quali siano i segnali da tenere d'occhio di possibile manifestazione della malattia.

©Redazione

 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis