Pin It

pillola giorno dopoLa donna è stata licenziata dalla farmacia dove lavorava da due anni per aver chiesto a un cliente di rivolgersi al suo collega per comprare la pillola del giorno dopo. Jacqueline ha scritto all’associazione francese “Objection!” per raccontare la sua storia. La donna, laureatasi due anni fa, spiega di essersi sentita sempre più a disagio all’idea di vendere farmaci abortivi andando contro la propria coscienza. Per questo ha deciso, «dopo un lungo travaglio interiore», di rivolgersi «al mio capo» per chiedergli di potersi astenere dal vendere «farmaci abortivi»...

Fonte: tempi.it

 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


coofarma bn1

unisalento         avis